oltre l’apparire

oltre l’apparire

M’interessa, ma in realtà mi piace perché proprio questo oscuramente m’attrae, la parte profonda e positiva del sentire l’altro, ovvero lo scoprire ciò che si nasconde sotto la superficie che mi viene mostrata. E non solo i desideri segreti, le pulsioni a molla, ma ancor più la cifra, ossia il profondo che permane. Indiscreto? Curioso? Perverso? Forse, ma lo dichiaro e so che è ardua, riservata a pochi, e presuntuosa, questa attenzione. È una curiosita partecipata, una necessità che chiede sommessa il permesso a lasciarsi intuire, una condivisione e la pazienza del capire. 

In questa epoca in cui l’apparenza è sostanza, capire oltre essa, toglie il giudizio. Non è priva di rischi quest’attenzione perché c’è sempre il rischio del comprendere che ci si è sbagliati. Che non si è adatti a questa persona. È un processo d’attenzione orizzontale che diviene un giudizio su di se non sull’altro.

Andareoltre l’apparenza parte dalla sensazione che il tempo abbia costretto a tagliare, sopire,  seppellire, che le situazioni si siano accanite, che l’educazione abbia messo un freno tagliando anziché far fiorire, e ciò mi porta a pensare che ci sia un essere altrove dall’apparenza. E che tutto il rimasto in questo altrove possa tornare a crescere senza che il tempo abbia potuto togliere le età.

Ad esempio se la giovinezza in generale è lo statu nascendi d’ogni possibilità non filtrata dalla vita, quando una possibilità sarà scelta si scarteranno le altre. Questo accade sempre nella vita e in noi si modifica qualcosa che si vede, ma se la scelta non era conforme a ciò che possiamo essere, muta l’apparenza.

Bene, oltre all’apparenza, m’interessa la possibilità che ancora non si è fatta pelle, che è stata scartata. Cogliere questi accenni fa parte dell’interesse profondo che a volte può essere comunicato e verificato assieme -e ci si può sbagliare di molto- ma più spesso è difficile parlarne senza la giusta intimità. Si può cercare di capire in silenzio, adeguarsi a ciò che s’intuisce e lasciar parlare gli atti. Cosa c’è di più intenso del riconoscere una possibilità d’essere dell’altro? E non è un atto d’amore che sia lui a scoprirlo, cercando che diventi autostima e coscienza di sé.

La grazia non ha bisogno d’essere scoperta, si vede. E’ una dote che diventa affettazione quando si ostenta, oppure sconfina nel chiedere e in entrambi i casi cessa d’essere tale. La grazia è il dare gratuito ed è predisposizione, chi la possiede non se ne accorge, semplicemente è esso stesso grazia. Ma diverso è lo stile e ciò che si vuol mostrare, sono percorsi di testa e costruzione di sé, che nascondono alla vista. Immagine e maschera assieme, belli, ma quanto c’è sotto è ben più interessante.

Sono ben cosciente che a chiunque piace essere riconosciuto come vuol mostrarsi, e anche questo rivela molto, ma se ci si ferma all’apparenza, quanta noia e disinteresse. In fondo la falsità svelata ha lo stesso e forse maggiore fascino della verità, perchè anche questa non è mai così lampante e attende d’essere davvero compresa a fondo. Ci sono tanti modi per farlo, ma serve sempre pazienza, rispetto, confidenza intima, condivisione, attenzione. Se ci pensate questi sono tutti verbi dell’amore.

A volte mi pare che tutta questa apparenza sia un somigliare ad altro e che non si sia superata mai totalmente la sindrome del mettere scarpe e vestiti del babbo e della mamma. Che ci sia persi per strada e l’essere adulti ovvero diventare ciò che si poteva essere sia sia stata confusa come una condizione fatta di limiti da superare. Come si dovesse raggiungere e superare il genitore che abbiamo ammirato. E noi dove eravamo, dove siamo? Ecco mi interessa ciò che può essere, al resto ci si abitua presto.

Annunci

8 pensieri su “oltre l’apparire

  1. Interessante riflessione, scritta come tuo stile.

    Devo dire che con l’età… si, con l’età come esperienza intendo…le sorprese sono minori. Vogliamo chiamarlo “sesto senso”?
    Ci sono i dettagli, importantissimi, con i quali qualsiasi apparenza…deve fare i conti. E non c’è storia, non c’è maschera che possa nascondere.
    Concordo sulla pazienza; questa è forte solo se c’è veramente forte curiosità di conoscenza.
    E in bene o in male ne vale sempre la pena.
    Penso eh….

    buon inizio settimana
    ciao
    .marta

  2. Ci sono persone che incuriosiscono maggiormente. Lo capisci dallo sguardo che la parte emersa è come quel che si vede di un iceberg, un accenno soltanto.

  3. Pensi bene, Marta, e il ‘sesto senso’ viene dalla sensibilità più che dall’età. E bisogna essere curiosi per interesse vero, e anche questo non ha età . Buona settimana 😊

  4. @Mariantonietta: Viene protetto ciò che è caro oppure ciò che può danneggiare se viene alla luce. Per questo in un rapporto profondo c’è bisogno della fiducia nella’altro.
    Buona settimana con ciò che vuoi per te 😊

  5. Solo l’Amore vero, il Bene che autenticamente si prova, può prendersi il diritto di frugare oltre l’apparenza. Farlo senza queste premesse è invasione, presunzione, invadenza, sopruso e perchè no, perversione come dovette avere Artur Miller per la dolce e fragilissima Marilyn che poi si suicidò. Saluto, Mirka

  6. Di certo serve discrezione, condividere se la persona è importante per noi, ma chi non guarda oltre l’apparenza in continuazione, Mirka. E ancor più nel virtuale, tu ti accontenteresti dell’apparenza? oppure se una persona ti interessa davvero non glielo dici e cerchi di capirla meglio e in profondità?
    Sarebbe importante distinguere interesse e bene, ma posso assicurarti che chi cerca la superficie s’accontenta subito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...